casa salute zagaroloTivoli, 24 marzo 2018 – Oltre 6.500 (6.603) accessi nel 2017 e una media di 400 al mese nel primo trimestre del 2018. Questi i dati degli accessi agli “Ambulatori del week end”, noti anche come gli Ambufest, istituiti dalla Asl Roma 5 a Guidonia , Palombara Sabina, Zagarolo e San Vito Romano.
Guidonia e Palombara (attivi dal settembre del 2015) hanno registrato nel 2017 4811 accessi. Sempre nello stesso anno Zagarolo (attivo dall’ottobre del 2016) ne ha contati 1706 e San Vito 86.

Gli ambulatori del week end sono aperti il sabato, la domenica e i festivi dalle 10 alle 19. Il servizio è a disposizione dei cittadini, a prescindere dalla Asl di residenza, per prestazioni di Medicina Generale al fine avere una risposta alle proprie necessità senza recarsi nei Pronto Soccorso, che vengono così alleggeriti delle prestazioni che non rientrano nell’ “emergenza” e di avvicinare con fiducia i cittadini nell’ottica di una sempre maggiore umanizzazione dei percorsi di cura e di accesso al servizio sanitario. Il servizio, attivato nel settembre del 2015, è impostato come l'ambulatorio del medico di famiglia avendo però in aggiunta la preziosa presenza di un infermiere.

DOVE SI TROVANO
• Presso il Distretto Sanitario di Guidonia, via dei Castagni 20/22— 1° piano Stanza 119;
• Presso la Casa della Salute di Palombara Sabina, Piazza S. D’Acquisto - 2° piano Stanza 213;
• Presso la Casa della Salute di Zagarolo, via porta San Martino 38
• Presso il Distretto di San Vito Romano, via del Canale 2 (a differenza degli altri Ambufest è aperto dalle 10 alle 15 e non è presente il personale infermieristico)
 
ACCESSO E SERVIZI EROGATI
• Visita medica con prescrizione della terapia del caso
• Prescrizione farmaco per breve periodo per continuità terapeutica
• Certificati di malattia per assenza da lavoro con copertura dei giorni in cui non è in servizio il medico di famiglia
• Medicazioni, terapia parenterale (iniettiva).
• Smistamento al Pronto Soccorso o ad altra istituzione sanitaria posta diagnosi di patologia grave.
• Il servizio non è dedicato alla fascia di età pediatrica al di sotto dei sei anni.
 
Il territorio di Guidonia/Palombara risponde alle esigenze di salute: i dati dell’ambulatorio del week end lo dimostrano. – commenta così il Direttore del Distretto di Guidonia, Stefania Salvati - Tra scetticismo ed incredulità la risposta del territorio alla governance sanitaria è importante. Sono disponibili i primi dati di esercizio sull’ambulatorio del fine settimana di Guidonia/Palombara. Quasi 5000 i pazienti che hanno potuto usufruire dell’assistenza “in emergenza” del territorio trovando una risposta qualificata e soddisfacente. Il dato del 2018, seppur ancora in fase di consolidamento, mostra il trend di aumento degli accessi, manifestando inequivocabilmente che la risposta Territoriale alle situazioni di criticità, almeno per una parte dei pazienti, è possibile ed è un’esigenza sanitari”.

Soddisfazione anche dal coordinatore UCP Zagarolo, Antonio Verginelli: “Si tratta di risultati più che soddisfacenti. Il nostro obiettivo è quello di far crescere questi servizi a disposizione del cittadino”.

Bene i risultati ottenuti finora. In una logica di potenziamento dei servizi – aggiunge il Commissario Straordinario, Giuseppe Quintavalle – non si possono dimenticare il Piano Diabetico e i PDTA (Percorsi diagnostico-terapeutici assistenziali) ai quali il Direttore Sanitario Aziendale e gli esperti stanno lavorando con grande intensità”.

Questo sito utilizza cookies