incontro vicovaroLa Asl Roma 5 incontra i sindaci della Valle dell’Aniene - Poliambulatorio di Vicovaro: sì a nuove progettualità condivise con le amministrazioni 
 
Tivoli, 28 maggio 2018 – Nessuna chiusura del Poliambulatorio di Vicovaro, “del resto chi l’ha mai detto”, ma un rilancio ed un potenziamento dei servizi all’insegna di una stretta collaborazione con le amministrazioni comunali della Valle dell’Aniene.
Già da oggi allo studio la ripresa del servizio di vaccinazioni, peraltro interrotto nel 2013 solo perché all’epoca non è stato acquistato un frigorifero e un gruppo di continuità, e la riattivazione del punto prelievi, con funzione da stabilire. Si lavora anche alla revisione degli orari destinati alle specialistiche in una visione di Piani Diagnostico Terapeutici (PDT), come quello sul Diabete, che porterà quindi al potenziamento di tutte specialità correlate. Emersa anche la possibilità di istituire la figura dell’Infermiere di comunità.
 
Questo in estrema sintesi l’esito dell’incontro di questa mattina tra il Commissario straordinario della Asl Roma 5, Giuseppe Quintavalle, accompagnato dal Direttore Sanitario aziendale, Luciano Cifaldi, e dal direttore del Distretto di Tivoli, Adalgisa De Arcangelis e da Costantino Perconti  responsabile SPP aziendale, con i sindaci di Vicovaro, Fiorenzo De Simone, di Cineto Romano, Massimiliano Liani e Claudio Pettinelli, sindaco di Mandela anche in rappresentanza dell’ "Unione dei Comuni”.

La riunione, che si è svolta presso il Comune di Vicovaro, ha preceduto il sopralluogo della Direzione e degli amministratori presso il Poliambulatorio: “Una bella struttura – ha commentato Quintavalle – che merita di essere valorizzata e adattata per soddisfare le esigenze dei cittadini e del territorio. Tutto si svolgerà all’insegna di una logica di collaborazione e di rispetto tra istituzioni che hanno l’obiettivo comune di garantire servizi adeguati e all’altezza”.

Soddisfazione anche tra i sindaci e gli altri amministratori presenti che, dopo aver esposto e condiviso le criticità e le esigenze dei loro territori, hanno concordato nel dare vita ad una nuova fase di stretta collaborazione per garantire la presenza di servizi sanitari necessari, utili ed adeguati alle esigenze dei cittadini.
 

Questo sito utilizza cookies