Impegno dell’Azienda

I cittadini nutrono nei confronti dei servizi e delle prestazioni delle strutture sanitarie giuste aspettative di qualità, vogliono cioè sentirsi garantiti in quello che è uno dei beni più preziosi, la salute. L’impegno dell’Azienda è quello di essere il più aderente possibile a queste attese e a tale fine chiede ai propri operatori il massimo della competenza e della professionalità e promette il rispetto della dignità e dei diritti della persona e la protezione dei soggetti più deboli.

Oltre alla salvaguardia dei valori fondamentali che regolano il rapporto fra Asl e utenza, l’Azienda garantisce:

  • una informazione corretta per permettere al cittadino di orientarsi adeguatamente all’interno del composito mondo sanitario locale;
  • strutture e strumentazioni tra le più avanzate;
  • adeguati livelli di assistenza per la tutela della salute fisica, psichica e sociale, con l’impiego di strutture proprie e di attività di terzi;
  • assistenza ospedaliera professionale e in condizioni confortevoli sia per il degente che per i familiari;
  • tutela dei diritti sanciti dalla legge.

Diritti e Doveri di Utenti e Operatori

Nel rapporto di fiducia che si deve instaurare tra chi eroga e chi riceve prestazioni è necessario che vi siano delle regole certe alle quali entrambi i soggetti sono tenuti ad attenersi. Da parte della Asl vi è l’impegno all’osservanza scrupolosa dei propri doveri e, soprattutto al miglioramento, grazie anche all’aiuto e ai suggerimenti dei cittadini-utenti, del livello delle proprie prestazioni.

DIRITTI

  • Ogni cittadino, persona unica e irripetibile nel suo patrimonio biologico, culturale e psicologico, ha diritto di essere curato indipendentemente dal sesso, dall’età, dalla religione, dalla razza, dalla inabilità fisica e dalla classe sociale di appartenenza.
  • L’utente può chiedere di essere assistito dal suo medico di fiducia che lo può visitare durante la permanenza in ospedale, di avere notizie sanitarie, di consultare la propria cartella clinica.
  • L’utente può prendere visione del referto delle prestazioni sanitarie, sociali, riabilitative e comunque di tutta la documentazione che lo riguarda facendone richiesta.
  • Ogni cittadino viene informato sui rischi di alcuni esami clinici e strumentali sui quali è invitato ad esprimere il consenso assenso.
  • All’utente ricoverato si garantisce il rispetto della propria individualità attraverso la conoscenza e l’uso di nome e cognome.
  • Ogni utente può, durante il ricovero in ospedale, mantenere i propri rapporti familiari e sociali nel rispetto dell’orario e delle regole del reparto. Ogni Unità Operativa metterà a disposizione un telefono mobile.
  • Ogni utente può disporre di un servizio sanitario nel quale sia favorita la presenza del volontariato, sia garantita la partecipazione degli stessi utenti e sia rispettata la funzione dei Comitati dei Cittadini Utenti.
  • Ogni utente può, durante il ricovero, avere assistenza religiosa conforme alla propria religione.
  • All’utente afflitto da disturbo psichico, oltre al ricovero in ospedale, viene garantita l’assistenza sul territorio attraverso l’organizzazione di servizi territoriali e domiciliari adeguati.
  • Il bambino malato, durante il ricovero, può avere vicino i familiari, ai quali saranno garantiti accoglienza ed ospitalità.
  • Al momento del parto, la donna deve avere una assistenza adeguata e il padre del bambino può assistere al parto.
  • Ogni donna troverà nelle strutture consultoriali pubbliche e private e nelle divisioni di ginecologia e ostetricia dei presidi ospedalieri, le prestazioni necessarie per la tutela della salute e per una scelta consapevole della maternità.

DOVERI

  • Ogni operatore dipendente della ASL è impegnato a prestare la sua opera nei confronti della persona malata con competenza, professionalità e lealtà.
  • I servizi e le prestazioni devono essere garantiti in modo continuativo
  • L’Azienda fornisce ai cittadini notizie complete e aggiornate sulle strutture, sui servizi e sulle prestazioni sanitarie, sociali, riabilitative pubbliche e private.
  • L’utente deve, nel caso non potesse accedere alle prestazioni prenotate, comunicare tempestivamente la disdetta in modo da evitare sprechi di tempo e di risorse; allo stesso modo gli utenti verranno avvisati se l’appuntamento subirà variazioni per responsabilità della struttura sanitaria.
  • Gli operatori sanitari sono obbligati a mantenere il segreto professionale.
  • La ASL deve essere organizzata di modo da garantire le prestazioni sanitarie, sociali, riabilitative e amministrative per poter soddisfare le esigenze del cittadino-utente.
  • Ogni cittadino si deve impegnare al miglioramento della politica dei servizi e delle prestazioni collaborando attraverso la compilazione di questionari e fornendo suggerimenti utili.
  • Ogni operatore durante il servizio deve portare ben visibile il cartellino di riconoscimento con nome, cognome e qualifica professionale.
  • Nel corso del ricovero all’utente verranno consegnati opuscoli informativi e questionari relativi al funzionamento della struttura. Questi ultimi devono essere analizzati ed utilizzati per migliorare la qualità dei servizi.


Questo sito utilizza cookies