Sopralluogo questa mattina del Direttore generale della Asl Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito, presso l'ospedale di Subiaco per verificare lo stato dei lavori inerenti l'elisuperficie che si concluderanno entro questa settimana. Si dovrà poi attendere la fine della procedura autorizzativa presso l'Enac e la Prefettura per la consegna nei primi giorni di settembre al 118 della piattaforma.

Il sopralluogo è proseguito presso il Pronto soccorso. Si registra che gli ambienti per i pazienti a rischio infettivo e per il Biocontenimento saranno conclusi entro 15 giorni consentendo l'avvio – secondo la procedura di lavorazione per fasi – del trasferimento temporaneo dei pazienti nella sezione sinistra del Pronto soccorso – già del tutto completata – e l'inizio dei lavori (ultima fase) nella sezione destra. Entro i primi giorni di settembre si avvierà quindi l’ultima fase che consentirà, entro l'autunno, il completamento di tutti i lavori del Pronto soccorso. 

In ultimo sono stati monitorati i lavori presso la Rems, riattivati grazie a questa Direzione Strategica, che stanno rispettando le tempistiche. La consegna dei locali della nuova Rems è prevista entro tre mesi. Il Direttore generale Santonocito si considera moderatamente soddisfatto visti i ritardi nella consegna dei materiali dovuti all'emergenza Covid che hanno rallentato significativamente i lavori: “Mi scuso a titolo personale con l’utenza per i sensibili ritardi, nostro malgrado, causati dalla difficile contingenza epidemica che ha costretto i nostri operatori a convivere con l’emergenza ed i lavori in corso. Colgo l’occasione per ringraziare gli operatori, i tecnici e tutte le maestranze che nonostante le difficoltà, con il loro incessante lavoro consentiranno, in tempi ormai prossimi, la chiusura dei lavori stessi e la ordinata prosecuzione dell’attività sanitaria”.

-

Questo sito utilizza cookies