foto
Alla presenza dell'Assessore Sanità e Integrazione Socio-Sanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, del Direttore Generale della ASL Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito, del Vescovo Mons. Mauro Parmeggiani, del vice sindaco di Tivoli,  Laura Di Giuseppe e del consigliere regionale, Marco Vincenzi sono stati illustrati questa mattina i lavori che riguarderanno Il Corpo Vecchio e l’Ala Nord dell’Ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli, a cui si aggiungono anche il rifacimento della facciata della chiesa e il restauro dell’antica porta d’ingresso risalente al ‘600.
I lavori consisteranno nella realizzazione di opere relative all'adeguamento antisismico della struttura, di finitura interne: pavimentazioni, tinteggiature, lavori impiantistici elettrici e per la climatizzazione, oltre a ultimare la facciata esterna prospiciente il cortile interno del Polo Ospedaliero lato fiume Aniene. Il termine dei lavori è previsto nel luglio 2021.
Un cantiere importante che oggi riprende in piena sicurezza per donare alla comunità e la cittadinanza un luogo che ha una valenza religiosa e fondamentale per l'ospedale. Noi dobbiamo avere uno sguardo al futuro, guardare ai nuovi progetti come il nuovo ospedale della Tiburtina, ma senza dimenticare le esigenze del presente. Questo cantiere in quest’ottica è un'opera strategica” ha commentato l’Assessore D’Amato al termine della visita al cantiere.
"La riapertura del cantiere vuole essere un segnale forte del costante e continuo lavoro che è stato fatto e si sta facendo per offrire maggiori e migliori servizi ai cittadini del territorio. Approfitto per ringraziare tutti i professionisti che, nonostante le difficoltà,  con il loro lavoro ci hanno permesso di ripartire con questo importante progetto" ha concluso il Dg Santonocito.
-

Questo sito utilizza cookies