Palestrina

Il 28 giugno scorso è stato dimesso l’ultimo paziente del Centro COVID di Palestrina.

La struttura ha assistito, dal momento della riconversione in Centro COVID – a seguito della seconda ondata pandemica il 29 ottobre 2021 – oltre 1400 pazienti affetti da COVID.

I risultati sono stati comunicati dal Direttore Generale Dott. Santonocito e dalla Direzione Strategica, in seno alla riunione con i Sindaci del Distretto di Palestrina, che si è tenuta oggi alle ore 14:00, alla presenza del Presidente della Commissione Sanità, On.le Rodolfo Lena.

Il Soggetto Attuatore del COVID Center, individuato dall’Assessorato Regionale Sanità e Integrazione Socio-Sanitaria, Dott. Lauria, ha rendicontato sull’attività svolta con particolare riferimento alla formazione costante in materia di biocontenimento di tutto il personale, che ha rappresentato il vero punto di forza del progetto, che oggi vede il suo termine.

Il Direttore Sanitario Aziendale, Dott.ssa Bruno, ha riferito che in data 5 luglio, si riaprirà all’utenza l’Ospedale di Palestrina, con l’immediata attivazione delle attività connesse all’Emergenza Urgenza, alla Medicina Interna, alla Chirurgia, la quale ultima, a causa della severa carenza di personale anestesista, che si registra su tutti i Presidi aziendali, partirà il 5 luglio, in maniera progressiva.

L’attività Materno Infantile, anche a seguito di una severa carenza di medici pediatri e ginecologi, sarà riattivata nel mese di settembre.

Il Direttore Amministrativo, Dott. Coiro, ha riferito sulle numerose iniziative assunte dall’Azienda, per sopperire alla carenza di personale medico.

Il Dott. Santonocito, d’accordo con i Sindaci ed il Presidente della Commissione, si è impegnato a comunicare all’utenza, con successive note, la progressiva attivazione dei servizi di cui sopra.

Il Presidente Lena, ha comunicato di aver presentato all’Assemblea Regionale, un progetto di legge, volto a incentivare, attraverso facilitazioni economiche, il personale medico e infermieristico che decida di prestare servizio presso gli Ospedali delle sedi periferiche e disagiate, posto che la carenza di personale, di talune figure mediche registrato presso la ASL Roma 5, rappresenta un problema comune a tutte le altre Aziende, che operano nella cintura di Roma e della provincia.

Il Sindaco Moretti, che aveva convocato la riunione, ha condiviso con gli altri Sindaci, l’apprezzamento per le attività svolte dal COVID Center di Palestrina ed ha esortato la Direzione Strategica, a comunicare all’utenza, un ordinato piano di progressiva riapertura dei servizi.

29/06/2021

-

Questo sito utilizza cookies