COSA SONO LE REMS

Con la pubblicazione del DPCM del 1 Aprile 2008 si è avviato in Italia un processo di rinnovamento della assistenza sanitaria dei soggetti, cittadini sopposti a detenzione, seguendo il principio secondo cui ogni cittadino ha diritto a ricevere lo stesso tipo di assistenza sanitaria a prescindere dalla sua condizione giuridica.
Questo processo si è esteso anche agli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (OPG) oggetto di attenzione della commissione parlamentare di inchiesta sull'efficienza del servizio sanitario che ha messo in luce come gli OPG non assolvessero quasi per nulla il compito di cura della persona autore di reato affetta da disturbi psichiatrici, assicurandone solo gli aspetti custodiali.
La realizzazione delle Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza (R.E.M.S.) detentive risponde ad una necessità di cure per utenti psichiatrici autori di reato e alla necessità di ottemperare a quanto previsto dal D.M. del 1 Ottobre 2012, emanato in applicazione dell’art. 3 ter, comma 2, del Decreto Legge 22 Dicembre 2011 convertito con la Legge 9 del 17 Febbraio 2012 concernente Disposizioni per il definitivo superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari.
La ASL Roma 5 ospita al momento 3 di queste Strutture: la REMS di valutazione “Castore” a Subiaco e due Residenze di stabilizzazione a Palombara Sabina, denominate “Merope” e “Minerva”, e sono stati avviati i lavori per la costruzione di una quarta struttura a Subiaco.
Tutte le Strutture sono dotate di locali per le esigenze di vita individuale e di locali per lo svolgimento di attività in comune.
Ciascuna REMS può ospitare fino a 20 pazienti uomini inviati dalla Magistratura di Sorveglianza e di Cognizione e residenti nel territorio della Regione Lazio.
I diritti delle persone Internate sono disciplinati dalla normativa penitenziaria di cui alla Legge 354 del 26 Luglio 1975 e del Decreto del Presidente della Repubblica 230 del 30 Giugno 2000 e, segnatamente dai Capo I, Titolo “I Principi Direttivi” e Capo II, Titolo I “Condizioni Generali” della citata Legge. In considerazione della gestione esclusivamente sanitaria agli Ospiti delle REMS detti diritti, in maniera ampliativa, sono inoltre ispirati ai principi del Servizio Sanitario Nazionale, secondo proprie procedure e organizzazione. Le spese per l’esecuzione delle Misure di Sicurezza sono a carico del SSR.

A COSA SERVONO

La Legge 9 del 17 Febbraio 2012 prevede due tipologie di REMS, una di valutazione e stabilizzazione (in cui si pone la diagnosi e si imposta il programma di cura) con lo scopo di effettuare una "rapida stabilizzazione della sintomatologia per permettere il passaggio ad una struttura a minore intensità assistenziale" e una di mantenimento a "vocazione riabilitativa e psicosociale".
Il gruppo di lavoro della REMS presenta pertanto un’equipe multidisciplinare composta da: Medici Psichiatri, Psicologi Clinici, Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica, Infermieri Professionali, Operatori Socio-Sanitari, Assistenti Sociali e Amministrativi. È generalmente garantita, anche a fasce orarie, la presenza dei Medici dal Lunedì al Venerdì dalle 8:00 alle 20:00 e il Sabato fino alle 14:00. Durante la notte e nei giorni festivi è prevista la presenza di Infermieri e OSS e la pronta disponibilità dei Medici.

TRATTAMENTI IMPIEGATI

Il trattamento terapeutico e riabilitativo erogato all’interno della REMS è ispirato al rispetto della personalità, dignità umana, salute, sicurezza e intimità, improntato ad imparzialità e conforme ad umanità. Ciascun Ospite ha diritto a ricevere cure senza pregiudizi di razza, nazionalità, fede religiosa, appartenenza politica, preferenze sessuali e precedenti giudiziari. Gli Internati hanno diritto all’erogazione di prestazioni sanitarie al pari dei cittadini in stato di libertà.
È garantita la riservatezza in ordine alle informazioni riguardanti la propria diagnosi ed il proprio trattamento secondo la normativa vigente.
Ogni Ospite dispone di una camera ad uno o più posti, accogliente, dignitosa, pulita e conforme alle norme vigenti in materia di prevenzione e sicurezza. I pazienti sono tenuti a rispettare ed avere cura dei locali e degli arredi della REMS, ripagando eventualmente a proprie spese eventuali danneggiamenti provocati. Hanno inoltre il dovere di rispettare il limite di accesso ai locali di uso esclusivo degli operatori.
Ai pazienti è assicurata un’alimentazione sana e sufficiente, adeguata all’età, allo stato di salute, alla stagione e al clima. Il vitto è somministrato esclusivamente nel locale adibito a mensa ed è gestito direttamente dagli Operatori Socio-Sanitari. In previsione della responsabilizzazione dei pazienti e del progetto riabilitativo individuale, gli ospiti possono collaborare a turni. È possibile usufruire a proprie spese del Servizio Bar esterno alla REMS, con un’attenzione sanitaria volta alla limitazione del consumo quotidiano di caffè.
Gli Ospiti sono tenuti a trattare con rispetto il personale della REMS, gli altri pazienti, i loro familiari in visita e ciascun visitatore esterno. È rigorosamente proibita qualsiasi manifestazione di violenza fisica o verbale, o intimidazione così come la sottrazione di proprietà altrui. Ciascun Ospite viene inoltre correttamente informato sul regolamento interno e su qualsiasi modifica.
Per ogni Ospite è definito uno specifico Percorso Terapeutico-Riabilitativo Individualizzato, che tiene conto, da un lato delle sue caratteristiche, dall’altro degli interventi e delle attività concretamente disponibili. Tale progetto viene inizialmente definito dal CSM di pertinenza, e successivamente modellato sulle caratteristiche personali e psicopatologiche del paziente da parte dell’équipe curante della REMS.
Il paziente deve essere rigorosamente informato rispetto a obiettivi, procedure e metodologie del progetto terapeutico e riabilitativo.

Gli interventi praticati comprendono:

  • Trattamenti psicologici Individuali e Gruppali;
  • Cognitive Remediation Therapy, Social Skill Training, Dialectical Behavior Therapy;
  • Interventi metacognitivi;
  • Tecniche di rilassamento;
  • Interventi psico-educativi;
  • Programmi di educazione alimentare;
  • Attività riabilitative e sportive basate sulla fruizione del patrimonio naturalistico, storico e culturale del territorio della provincia di Roma.

 

REMS SUL TERRITORIO

MAPPA REMS

 

Riferimenti istituzionali

 


Questo sito utilizza cookies