TECNOSTRUTTURA / STAFF DIREZIONE STRATEGICA

 

UOC GOVERNO RETE DEGLI EROGATORI

Via Acquaregna, 1/15 - 00019 Tivoli (RM)

 

Responsabile: -


Tel. 0774.701 100


Fax: 0774.701 067


E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



> UFFICIO GESTIONE MOBILITÀ INTERNAZIONALE

Via Acquaregna, 1/15 - 00019 TIVOLI (Rm)


  • Responsabile: Sig. Vincenzo Meucci

  • Tel. 0774.701 143     Fax 0774.701 067

  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì previo appuntamento.


L’Area Assistenza Sanitaria all’Estero è preposta alla ricezione delle domande e all’istruttoria preliminare di atti tecnico amministrativi gestionali finalizzate al rilascio, ai cittadini aventi diritto, delle autorizzazioni per trasferire temporaneamente la loro residenza all’estero per motivi di salute, in ambito UE, SEE, che extra CEE e nei Paesi con i quali vigono accordi di reciprocità in materia di assistenza sanitaria. Le autorizzazioni possono essere concesse per ricoveri in Centri di Altissima Specializzazione, sia per assistenza diretta che indiretta. L’ufficio ha il compito di Coordinare e Monitorare l’attività della Mobilità Internazionale, riscontri normativi, contabili e organizzativi che riguardano i flussi informativi/autorizzativi da e verso l’estero. Coordina gli adempimenti di competenza Distrettuali e dei Poli Ospedalieri tramite i Referenti.


PROCEDURE PER EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI:

Assistenza Diretta, l’assistito chiede di usufruire di prestazioni all’estero in Centri di Altissima Specializzazione pubbliche in un paese dell’Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo. Preventivamente autorizzato dal Centro di Riferimento Regionale e usufruendo delle cure necessarie mediante il modello S2. (D.M. 3/11/89)

all’istruttoria preliminare di atti tecnico amministrativi gestionali al fine della loro liquidazione, dopo opportuno controllo sanitario e delle normative di riferimento per tipologia di prestazione

Gravidanza in Forma Diretta:
in caso di parto programmato, la ASL autorizza il trasferimento all’estero (paesi EU/SEE) con modello S2 (non previsto il parere del CRR), previa dichiarazione contenente una delle seguenti fattispecie:

  • Donne che desiderano partorire nello stato membro dove risiede il marito;
  • Donne coniugate o nubile che desiderano tornare al loro paese di origine per avere l’aiuto e l’appoggio delle loro famiglie;
  • Donne titolari di borse di studio che partorisce nell’arco di tempo in cui svolgono le loro ricerche all’estero.

Assistenza Indiretta, l’assistito chiede di usufruire di prestazioni all’estero in Centri di Altissima Specializzazione pubbliche/Private in un paese dell’Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo che extra CEE. Preventivamente autorizzato dal Centro di Riferimento Regionale, anticipando i costi delle prestazioni e al rientro in Italia rimborsate secondo normativa. (D.M. 3/11/89)

Neuroriabilitazione:
Nei confronti delle persone riconosciute in situazioni di handicap con connotazione di gravità (L. 104/92 art. 3 comma 3) e che necessitano di cure per la neuroriabilitazione, le spese alberghiere e di soggiorno sono equiparate alle spese sanitarie: “ove nel centro di altissima specializzazione estero non sia previsto il ricovero ospedaliero per tutta la durata degli interventi autorizzati, il soggiorno dell’assistito e del suo accompagnatore in alberghi o strutture collegate con il centro è equiparato a tutti gli effetti alla degenza ospedaliera” (L. 104/92 art. 11).

Pertanto vigono le stesse regole e procedure sopra indicate (assistenza in forma diretta/indiretta).


ASSISTENZA SANITARIA TRANSFRONTALIERA:

Decreto Legislativo n. 38 del 4 marzo 2014, avente per oggetto “Attuazione della Direttiva 2011/21/UE concernente l’applicazione dei diritti dei pazienti relativi all’assistenza sanitaria Transfrontaliera, si affianca ai Regolamenti di sicurezza sociale e prevede ulteriori possibilità di usufruire negli altri Paesi dell’UE delle stesse cure garantite dal SSN. Nello specifico, il paziente anticipa i costi dell’assistenza sanitaria e successivamente richiede il rimborso all’ASL di residenza (assistenza indiretta).

A tal fine, per determinati casi è necessario ottenere un’autorizzazione preventiva dalla propria ASL di residenza. Questo sistema si applica alle prestazioni fornite da strutture sanitarie o da professionisti pubblici, privati convenzionati e non.

Istruttoria preliminare di atti tecnico amministrativi gestionali per la liquidazioni delle Fatture dei Ricoveri Estero e sui Sistemi Nazionali e Internazionali (NSIS).

Assistenza Sanitaria all’Estero derivante dai Regolamenti UE nn. 833/2004 e 987/2009 in ambito Comunitario, con emissione dei formulari cartacei (S1 e serie E100) e elettronici attraverso l’infrastruttura telematica europea denominata EESSI (scambio elettronico di informazioni di sicurezza sociale in ambito Europeo) (SEDs -  sistema ESSI – RINA supervisore). Con entrambe le procedure è possibile acquisire il diritto di assistenza all’estero. Coordina gli adempimenti di competenza Distrettuali tramite i Referenti.

MODULISTICA

  • Domanda Assistenza all’estero per cure di altissima specializzazione in ambito U.E., SEE o altri Paesi Convenzionati. Forma Diretta e Indiretta (Domanda titolare - allegato 1-2-3-4) (DM 3/11/1989 e L.R. 41/02);

 

 

> UFFICIO GESTIONE LISTE DI ATTESA RSA PRIVATE ACCREDITATE

Via Acquaregna, 1/15 - 00019 TIVOLI (Rm)


  • Referente: Sig.ra Isabella Nogara

  • Tel. 0774.701 114     Fax 0774.701 047 - Tutti i giorni dalle ore 12.00 alle 13.30 - Martedì e giovedì anche dalle 15.30 alle 16.30

  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Orario di ricevimento Ufficio: dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00 - Martedì e giovedì anche di pomeriggio dalle 15.00 alle 16.00

Provvede all’inserimento nelle liste di attesa per i ricoveri degli ospiti presso le strutture di R.S.A. (Residenze Sanitarie Assistenziali) accreditate istituzionalmente insistenti sul territorio Aziendale.

La richiesta di ricovero e d’inserimento nelle liste d’attesa, può essere effettuata presso l’ufficio o all’indirizzo di posta elettronica, presentando:

  1. Il modello autorizzativo dell’Unità Valutativa Multidimensionale Territoriale rilasciato dal Distretto Sanitario di residenza, in corso di validità.
  2. La richiesta di ricovero e di inserimento in liste di attesa in RSA (allegato 7) , dovrà essere presentata dal Contatto risultante sul modello dell’Unità Valutativa Territoriale o da un suo delegato, presso l’ufficio e/o all’indirizzo di posta elettronica ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. );
  3. In allegato alla Richiesta di ricovero e d’inserimento in liste di attesa RSA, dovrà essere consegnata la seguente documentazione:

*  Modello autorizzativo dell’Unità Valutativa Territoriale in corso di validità;

*  Attestazione di consenso al trattamento dei datiti personali;

*  Documenti di identità in corso di validità (assistito-contatto-delegato).


MODULISTICA


COME RAGGIUNGERCI

Presso la Direzione Generale della ASL Roma 5 a Tivoli, in via Acquaregna nn. 1/15 – piano -1.

GOVERNO RETE DEGLI EROGATORI 

DESCRIZIONE E FINALITÀ DEL SERVIZIO

La U.O.C. Governo Rete degli Erogatori è una struttura della ASL Roma 5 che opera in staff con la Direzione Strategica Aziendale. E’ preposta a fornire pareri in materia di autorizzazione e/o accreditamento delle strutture sanitarie private insistenti sul territorio, a verificare e controllare la permanenza dei requisiti che hanno dato luogo alla autorizzazione e/o accreditamento, nonché la qualità e l’efficacia dell’assistenza sanitaria erogata dalle strutture private  di ricovero e cura, di recupero e riabilitazione funzionale, di lungodegenza, degli Hospice, dei presidi residenziali e semiresidenziali rivolti a persone non autosufficienti anche anziane, a persone con disabilità fisiche, psichiche e sensoriali, delle residenze sanitarie assistenziali (RSA), dei centri ambulatoriali che erogano prestazioni specialistiche, di laboratorio, di diagnostica per immagini e di R.M.N..

Inoltre, si occupa: della verifica della documentazione  preliminare per la sottoscrizione dei contratti di budget, della loro sottoscrizione  e pubblicazione.

Cura inoltre gli adempimenti di competenza della ASL per l’assistenza ospedaliera e specialistica dei cittadini Italiani all’estero, in conformità alla vigente normativa CEE e gli accordi internazionali di reciprocità in materia di assistenza all’estero.

Attività:  Livelli massimi di finanziamento e sottoscrizione Accodi/Contrattuali con le strutture accreditate
Istruttoria preliminare di atti tecnico amministrativi gestionali relativi alle proposte di assegnazione dei livelli massimi di finanziamento delle Strutture Accreditate Istituzionalmente, da sottoporre alla Direzione Generale e controllo della documentazione presentata dalle strutture relativa alla sottoscrizione degli accordi/contratti.

Responsabile: Dott. Giorgio Poggi
Tel. 0774-701509 – Fax.0774-701509

Referente: Sig. Vincenzo Meucci
Tel. 0774-701143 – Fax.0774-701067

Attività: Liquidazioni Strutture Accreditate Istituzionalmente sul territorio Aziendale
L’area delle liquidazioni è preposta alla ricezione delle fatture, all’istruttoria preliminare di atti tecnico amministrativi gestionali al fine della loro liquidazione, dopo opportuno controllo sanitario e delle normative di riferimento per tipologia di prestazione.

Liquidazione Case di Cura Accreditate per :

  • R.S.A. (Residenza Sanitaria Assistenziali);
  • Lungodegenza;
  • Riabilitazione, riabilitazione territoriale intensiva, estensiva e di mantenimento rivolta a persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale (Ex art. 26 Legge 833/78);
  • Hospice, Domiciliare e Residenziale;
  • Disturbi della Condotta Alimentare;
  • Prestazioni Termali;

Liquidazioni per Prestazioni Ambulatoriali dei Centri Accreditati;

Liquidazioni per Donazioni Sangue;

 

Referente:

Sig. Vincenzo Meucci
Tel. 0774-701143 Fax.0774-701067

Sig. Marco Tozzi
Tel. 0774-701143 Fax.0774-701067

MODALITÀ DI ACCESSO / ORARI

Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 Martedì e giovedì anche di pomeriggio dalle 15.00 alle 17.00

Per necessità urgenti anche su appuntamento.

 

ATTIVITÀ VERIFICA E CONTROLLO

L’area è preposta alla ricezione della documentazione per l’autorizzazione e L’Accreditamento di quelle strutture sanitarie che intendono partecipare all’offerta sanitaria del territorio della nostra ASL.

Inoltre, si occupa del controllo e della verifica per il mantenimento dei requisiti minimi stabilita dalla Regione Lazio per le strutture operanti in regime autorizzativo e  di accreditamento istituzionale.


CONTROLLI ESTERNI OSPEDALIERI

Controlli di congruità e appropriatezza dell’attività sanitaria di cui al DCA 40/2012 e s.m.i..

I controlli analitici di congruità e di appropriatezza riguardano i ricoveri per acuti di strutture ospedaliere pubbliche non insistenti sul territorio della ASL Roma 5, indicate dalla Regione Lazio. I controlli di congruità sono rivolti a valutare l’effettiva  corrispondenza tra le informazioni codificate nella scheda di dimissione ospedaliera e quanto documentato nella cartella clinica; i controlli di appropriatezza, invece, valutano il livello assistenziale di erogazione delle prestazioni onde permettere l’uso più efficiente delle risorse, quindi riguardano l’appropriatezza organizzativa.






Questo sito utilizza cookies